Le origini del trattamento shiatsu

Che voi abbiate già ricevuto un trattamento shiatsu o che stiate ricercando alcune informazioni per capire se lo shiatsu fa per voi, questo articolo vi darà interessanti spunti di riflessione.

Il significato della parola e i pilastri dello shiatsu

Shiatsu significa pressione con le dita

  • shi = dito
  • atsu = pressione

Come sappiamo, è una pratica manuale manipolatoria di punti specifici del nostro corpo.

L’uomo è visto come l’insieme di Mente, Corpo e Spirito, una realtà energetica prima che fisica.

Lo Shiatsu si basa su 5 pilastri fondamentali:

  1. il respiro
  2. la postura
  3. la perpendicolarità
  4. la pressione
  5. la sensazione di piacere/dolore

Sono questi 5 fondamenti a muovere la pratica.

Le origini del trattamento shiatsu

Lo shiatsu ha origine dalle antiche pratiche manipolatorie cinesi, giapponesi ed indiani. Affonda le sue radici già nel 3000 A.C.

Sono stati i monaci buddisti a portare in Giappone lo shiatsu, ma il trattamento shiatsu così come oggi lo riceviamo, si realizza con l’unificazione alle moderne conoscenze di anatomia e fisiologia importate dall’occidente. Il fautore di questo passaggio ed unificazione è il Maestro Tamai Tempaku.

Più tardi il Maestro Tokujiro Namikoshi, grazie anche alla sua laurea in fisioterapia, integrò nuove conoscenze allo Shiatsu e creò la scuola di pressoterapia che ebbe un impostazione culturale e pratica occidentale e fù cosi il primo a dare una organizzazione didattica allo Shiatsu.

A seguire il Maestro Shizuto Masunaga dopo diversi anni di insegnamento presso la scuola di pressoterapia di T. Namikoshi fonda l’Istituto Yokai a Tokio. Alcuni suoi allievi dopo la sua morte diffusero lo Shiatsu in America ed Europa.

Grazie al Maestro Namikoshi lo Shiatsu si diffonde in Giappone dove è ancora la principale scuola di formazione. Ma grazie al Maestro Masunaga lo Shiatsu arriva ad esprimere la sua profonda identità grazie anche agli aspetti anatomico/funzionali e psicologici ed energetici che Masunaga gli infonde.

Come si svolge il trattamento shiatsu?

Attraverso il trattamento Shiatsu vengono eseguite pressioni

  • Sostenenti
  • Costanti
  • Perpendicolari

sul corpo del ricevente.

L’obiettivo del trattamento è far fluire l’energia vitale detta KI.

L’energia fluisce dall’operatore TORI, colui che opera con rispetto, all’UKÈ, colui che riceve con rispetto.

Il trattamento viene effettuato a terra su un Futon, ovvero un materasso tradizionale della cultura giapponese, interamente in cotone, rigido, sottile e arrotolabile.

Il ricevente è completamente vestito.

Ogni trattamento Inizia con l’operatore che si connette con il respiro del ricevente poggiando delicatamente la mano sul suo stomaco, poi facendo delle pressioni tra lo stomaco e osso pelvico (Hara) effettua una diagnosi sui meridiani (canali di energia che attraversano il corpo umano secondo la medicina tradizionale cinese) in squilibrio, i quali saranno poi stimolati durante il trattamento.

Esistono molti stili di Shiatsu solo per citarne alcuni:

  • lo Shiatsu zen
  • lo stile palombini
  • lo stile koho

I più diffusi sono quelli dei Maestri Namikoshi e Masunaga da cui prendono il nome.

Il trattamento Shiatsu viene promosso per coadiuvare l’efficacia delle cure farmacologiche, aiutare il rilassamento e l’energizzazione. È consigliato a tutti e in associazione Cristallo puoi prenotare il tuo trattamento shiatsu dal lunedi al sabato, dalle 9 alle 21.