Trattamento di medicina cinese

La medicina cinese è un sistema complesso di tecniche integrate che si fonda su una conoscenza millenaria proveniente dalla conoscenza popolare passata dai saggi di generazione in generazione, fino a creare una disciplina molto vasta e completa.

I principi della medicina tradizionale cinese (MTC)

La medicina tradizionale cinese si basa sulla teoria totalizzante per cui la salute sia data dall’equilibrio di tutte le forze interne alla persona. La forza principale è il Qi che rappresenta l’energia che ci tiene in vita, infatti per la MTC ogni malattia è dovuta al flusso disarmonico del Qi.

Un flusso equilibrato del Qi viene ripristinato armonizzando i meridiani energetici e i cinque elementi

La medicina cinese sarà inserita nel prossimo compendio medico mondiale dell’OMS; non a caso sono numerosissime le tecniche orientali e occidentali che si ispirano a essa:

Agopuntura, massaggio tuina, dietetica, fitoterapia, le tecniche complementari e le ginnastiche sono i pilastri della medicina cinese. Tra le tecniche cosiddette “complementari” abbiamo la moxibustione, coppettazione, il guasha e il martelletto a fior di pruno.

Il trattamento si focalizza sulla scelta dei meridiani, dei punti di agopuntura e sulla tecnica più idonea da utilizzare. Si può definire un trattamento “energetico” tripartito, ovvero che agisce su corpo, mente e spirito.

Quali sono i benefici?

Un trattamento di MTC può essere molto utile per ascoltare il corpo, il respiro e alleviare sintomi e dolori. Produce uno stato di rilassamento generale, favorisce il flusso sanguigno, scioglie i blocchi e le stasi energetiche. In questo modo miglioreranno l’umore e tutto ciò che vi è connesso, come per esempio il sonno e la qualità delle proprie relazioni umane.

In particolare agirà su:

  • dolori muscolari e scheletrici
  • nevralgie
  • insonnia
  • disturbi gastro intestinali
  • allergie e affezioni respiratorie
  • disturbi ginecologici
  • ansia e stress
  • problematiche emotive in generale

Le tecniche

I trattamenti variano a seconda delle necessità e affinità delle persone. L’intento è quello di alleviare e armonizzare i sintomi utilizzando alcune delle seguenti metodologie:

Il Massaggio Tuina

Il massaggio Tuina permette attraverso delle specifiche manovre (circa 35) di andare ad aiutare il flusso sanguigno e a sciogliere le tensioni muscolari.

Tensioni, sfoghi sulla pelle e dolori sono spesso simboli di qualcosa che ha subito un disequilibrio interiore. In questo senso il massaggio può essere molto più efficace della stessa agopuntura.

La Moxibustione

E’ un metodo molto intuitivo atto a portare calore e a tonificare. Questa pratica agisce con l'applicazione prolungata di calore su punti e meridiani tipici dell' agopuntura . Non solo agisce sul Qi, sul sangue e sul freddo (spesso causa del dolore), ma nutre e “porta luce”.

La moxibustione può essere effettuata secondo diverse metodologie grazie all’essiccazione di una pianta, l’artemisia che possiede numerose proprietà terapeutiche, tanto che i cinesi la chiamavano anche l' “erba dei medici”. Una volta essiccata, questa pianta viene confezionata in varie forme (coni, sigari etc) a seconda delle esigenze applicative.

La Coppettazione

Si tratta di una vera e propria aspirazione sulla pelle a livello locale creando un po' di sottovuoto tramite delle coppette da cui deriva il nome della tecnica. La suzione avviene generalmente con coppette di plastica o vetro. Questa tecnica molto antica è esternamente efficace per: eliminare l’umidità nel corpo, alleviare i dolori muscolari e reumatici, detossificazione del corpo, migliorare la circolazione sanguigna e linfatica. L’applicazione ha una durata che varia dai 5 ai 20 minuti.

Il Guasha

Questa tecnica prevede lo sfregamento della parte del corpo interessata con degli attrezzi specifici direttamente sulla pelle. L’azione peculiare di questa tecnica è quella di togliere le infiammazioni nel corpo; si ricopre la parte interessata con dell’olio e si sfrega la cute sin quando non compare un rossore. Tale rossore rappresenta la riattivazione del ristagno di sangue che è la causa di dolori e infiammazioni. Anche in questo caso si riscontrano benefici immediati.

La Riflessologia

Ci sono parti del corpo che riflettono secondo gli orientali l’intero organismo, i riflessi degli organi interni sono presenti nella loro completezza in zone ben precise: i piedi, le mani, l’addome, l’orecchio (auricoloterapia), il volto (riflessologia facciale), la lingua etc. Grazie alle fitte terminazioni nervose, trattare queste zone, o solo osservarle dà al terapeuta modo di poter aggiungere in alcuni casi dei tasselli utili per poter agire direttamente o indirettamente sul problema. Per esempio l’auricoloterapia è una tecnica ricercata per lavorare sulle proprie dipendenze come quelle per il fumo e il cibo.

Martelletto fior di pruno

Il martelletto fior di pruno viene utilizzato per stimolare la zona sottostante all’epidermide, attivando la circolazione sanguigna ove c’è ristagno o afflusso irregolare, con conseguente eliminazione di tossine, migliore ossigenazione degli strati cutanei superficiali e attivazione del sistema immunitario. È un metodo non invasivo che consiste nel picchiettare leggermente le zone interessate al trattamento con un martelletto che può essere metallico o in gomma.

La Fitoterapia Energetica

La salute dell’energia vitale è data dall’equilibrio e l’armonia dello yin e dello yang; quando avvengono degli squilibri le erbe sono utili poiché muovono l’energia vitale in una certa direzione e aiutano a ristabilire l’equilibrio della persona. In base alle esigenze si può indirizzare il trattamento verso l’utilizzo di: oli essenziali, tisane, decotti, macerati glicerici, fiori di Bach etc.

Vuoi provare il trattamento?



Per info e/o prenotazioni contattaci al 351 502 5977

LunedìSabato 921
Chiamaci